Biologo Nutrizionista - Massetti Biologo Nutrizionista
5
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-5,cookies-not-set,qode-news-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Dott. Alberto Massetti – Biologo Nutrizionista

Sono un biologo nutrizionista con laurea magistrale in Scienze Biologiche Applicate alla Nutrizione; tirocinio formativo presso Fondazione I.R.C.C.S. “Istituto Nazionale dei Tumori” nell’ambito del progetto “DIANA 5” per la prevenzione delle recidive del tumore al seno; iscritto all’Ordine dei Biologi matricola AA_072631.

Fa’ che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo

Con queste parole Ippocrate, padre della medicina moderna e vissuto tra il V e IV secolo a.C., aveva osservato che il cibo che ingeriamo influenza l’efficienza del metabolismo, diventando parte di noi, potenzialmente “medicina” o “veleno” a seconda di quando, quanto e come mangiamo.

l’importanza dell’ALIMENTAZIONE

L’alimentazione è nutrizione e prevenzione quando la scelta degli alimenti e la loro combinazione nel piatto è sanaequilibrata e ottimale per le nostre esigenze.

Nella prima visita valuterò in modo completo e approfondito le TUE esigenze; in base alle TUE condizioni fisio-patologiche e in equilibrio con il TUO stile di vita personalizzeremo insieme il TUO schema alimentare, per raggiungere i TUOI obiettivi.

A Chi Mi Rivolgo
menopausa e andropausa

Un cambiamento radicale del metabolismo della donna con sbalzi ormonali che provocano disagi e sintomi anche soggettivi. Non si deve contrastare il cambiamento, bensì assecondarlo con un’alimentazione adeguata allo stile di vita, monitorare e mantenere una ridotta massa grassa.

Sindrome Metabolica e malattie del metabolismo sono condizioni cliniche specifiche, le cui cause sono differenti e spesso molteplici ma che si possono contrastare con il cambio di alimentazione. Il periodico controllo dei parametri clinici e della massa grassa permettono di monitorare il progresso.

(gonfiore, acidità, reflusso, gastriti, stipsi, disbiosi, ecc.): sono disturbi che ostacolano la digestione e dal momento che “siamo quello che digeriamo” è necessario avere una digestione efficiente al fine di ottenere il massimo assorbimento di nutrienti dal cibo.

Il normopeso è la condizione migliore per prepararsi alla gravidanza, con benefici sia per la mamma, sia per i figli al momento del parto.

Durante la gravidanza è necessario controllare l’integrazione di elementi nutritivi fondamentali per l’assetto ormonale e per lo sviluppo del feto.

Nella fase post parto l’alimentazione aiuta a controllare il peso, sostenendo la mamma nell’allattamento con benefici soprattutto per il figlio.

Attraverso un programma alimentare personalizzato è possibile ridurre: l’obesità e il sovrappeso, i principali fattori di rischio per malattie cardiovascolari, ipertensione, malattie degenerative come il cancro, ecc…

La perdita di peso deve riguardare solo la massa grassa e deve essere graduale e progressiva.

Il monitoraggio costante permette di evitare perdita di massa magra-muscolare e ossea.

I benefici più comuni che si possono riscontrare da una corretta perdita di peso sono: maggiore energia, più elasticità e forza, riduzione del carico sulle articolazioni, soprattutto sul ginocchio.

Non è solo escludendo dalla dieta alcuni alimenti coinvolti, ma è necessario impostare un accurato programma i cui cardini sono il sostegno al sistema immunitario nella risposta allergica, il ripristino della flora batterica intestinale con l’obiettivo di controllare i disagi. Un’accurata scelta di alimenti, il monitoraggio e il reinserimento progressivo di alcuni alimenti nel tempo, sulla base dei progressi.

Età dello sviluppo: dallo svezzamento fino allo sviluppo completo l’organismo subisce numerosi cambiamenti dettati dalla genetica ma soprattutto dall’ambiente esterno di cui l’alimentazione è la parte più influente.

(chemioterapia e radioterapia): l’alimentazione è un’arma che aiuta a combattere il tumore. Durante le terapie, la scelta di un’alimentazione antiossidante riduce gli effetti negativi sulle cellule sane e rinforza la risposta del sistema immunitario.

Il gesto atletico richiede una preparazione seguita da un recupero adeguato all’intensità e alla frequenza dall’attività fisica. Con l’alimentazione specifica al tipo di attività svolta è possibile ottenere la massima efficienza durante la prestazione.